Come e perché scegliere una porta scorrevole?

Quando devi arredare una casa a prescindere dalle dimensioni, valuta tutti gli aspetti tenendo in considerazione le tue abitudini, gli utilizzi che puoi fare di ogni singolo ambiente ed il tuo gusto personale. Tra le soluzioni che puoi prendere in considerazione e che certamente devi valutare prima di dare il via al progetto, ci sono le porte scorrevoli. Un prodotto che ti permette di soddisfare sia l’esigenza di ottimizzare gli spazi e sia quella estetica, anche perché le porte possono essere realizzate in svariati materiali offrendo massima personalizzazione. Scopriamo nel dettaglio le caratteristiche.





Quali soluzione prediligere?


Contrariamente a quanto tu possa pensare, in commercio sono disponibili tantissime tipologie di porte scorrevoli come ad esempio quelle a scomparsa, le esterno muro, le filo muro oppure quelle a binario estraibile. Un’ampia gamma di soluzioni che ti consentiranno quindi di valutare nel merito quale sia la più funzionale per i tuoi spazi. Ovviamente, il primo grande vantaggio di una porta scorrevole è quello di unire oppure dividere due ambienti con un semplice gesto e senza vincoli. Queste ti permettono, dunque, a seconda delle tue esigenze del momento, di avere un ambiente open space o magari diviso in maniera funzionale: le porte scorrevoli, infatti, scompaiono completamente anche da un punto di vista visivo. La porta scorrevole, ad esempio, la puoi prendere in considerazione per la zona living in maniera tale da poter godere di una cucina ed un soggiorno che all’occorrenza possono essere unico ambiente oppure ben contraddistinti permettendo la preparazione di cibo senza che gli odori possano invadere anche la zona dove magari stai ospitando delle persone.


L’ottimizzazione degli spazi


Come avrai già intuito le porte scorrevoli vengono scelte non solo per la loro capacità di unire oppure dividere gli ambienti ma anche e soprattutto per quella di ottimizzare gli spazi. Questa tipologia di porta è sempre più utilizzata soprattutto all’interno di appartamenti dalle dimensioni contenute. Per ottenere il massimo per quanto riguarda il risparmio dello spazio calpestabile di un ambiente, si possono prendere in considerazione sia le porte esterno muro e sia quelle ad incasso. La prima soluzione è preferibile nel caso in cui non si voglia eccedere con i costi necessari per l’installazione del telaio mentre la seconda opzione è certamente consigliata se si sta eseguendo una ristrutturazione e quindi le pareti divisorie sono in fase di costruzione. Il motivo per il quale tendenzialmente si opta per la seconda soluzione, è che essa permette di avere un aspetto estetico meno invasivo e soprattutto si potrà, comunque, utilizzare la parete dove scorre il meccanismo. Questo è possibile in quanto il telaio viene inserito all’interno della parete, cosa che evidentemente non può accadere con quelle esterno muro dove c’è un ingombro.




Rivolgiti a noi di Edilcom!

Se dunque stai pensando dunque di ristrutturare il tuo appartamento e vorresti dare priorità all’ottimizzazione degli spazi, allora sappi che abbiamo le soluzioni che fanno per te. Per questo non esitare a contattarci oppure nel venire a trovarci nel nostro showroom. Saremo felici di aiutarti.


0 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti